CSI

  • CSI è un’organizzazione cristiana che si adopera per il rispetto dei diritti umani, la libertà di religione e la dignità dell’uomo.
  • Permettetemi di presentare brevemente CSI: siamo un’organizzazione umanitaria cristiana per la difesa dei diritti umani. I nostri collaboratori, cristiani di varie confessioni, lottano per il diritto alla libertà religiosa di ogni essere umano. Dio ci ha creato a sua immagine, cioè liberi. La libertà è una condizione indispensabile alla pratica della fede. Il nostro impegno è rivolto anzitutto ai nostri fratelli e sorelle cristiani perseguitati; a livello planetario sono loro infatti i più colpiti dall’intolleranza religiosa.
  • L’esperienza ci insegna che la verità è l’arma più efficace per proteggere gli oppressi. Le persone colpite ci dicono sempre: “Raccontate al mondo ciò che succede qui!” La crudeltà dei persecutori dev’essere resa nota. La denuncia pubblica di atti di tortura, persecuzione e genocidio è un’arma importantissima nella lotta per la libertà religiosa. A questo scopo CSI pubblica una rivista mensile (in tedesco e francese).
  • Non ci limitiamo a portare alla luce i crimini commessi contro le minoranze religiose. CSI fornisce anche un aiuto diretto alle vittime sotto forma di distribuzione di viveri e medicamenti, attraverso la liberazione di schiavi e il sostegno ai bambini che soffrono.
  • Purtroppo sono molti i Paesi in cui gli abitanti sono oppressi o persino uccisi per non aderire all’ideologia o alla religione di Stato. Nell’impossibilità di raggiungere tutte le aree di crisi abbiamo deciso di concentrare i nostri sforzi su Paesi chiave. Uno di questi è il Sudan: la guerra santa proclamata dal governo centrale islamista di Khartoum ha provocato oltre due milioni di morti. Dal 1995 in avanti abbiamo potuto liberare oltre 100’000 schiavi.