• Armenia
  • Azerbaigian
  • Svizzera

Petizione: Il Consiglio federale aiuti a proteggere la popolazione del Nagorno-Karabakh

26 Ottobre 2020

CSI esorta il Consiglio federale a conferire la massima priorità alla protezione della popolazione armena nella regione del Nagorno-Karabakh. Firmi anche Lei la petizione indirizzata al capo del Dipartimento degli affari esteri Ignazio Cassis.




Per favore manifesti la Sua solidarietà con la popolazione del Nagorno-Karabakh, firmando la presente petizione.

Consigliere federale Ignazio Cassis

Dipartimento federale degli affari esteri – DFAE

Palazzo federale Ovest

3003 Berna

 

 

Onorevole Consigliere federale,

Le scrivo in merito alla devastante guerra, scoppiata nel Nagorno-Karabakh a opera di una coalizione antiarmena, composta da forze armate turco-azere e combattenti jihadisti provenienti dalla Siria.

La crisi umanitaria peggiora di giorno in giorno, come confermano rapporti della Croce Rossa Internazionale, partner di CSI e contatti locali. Inoltre, si prospetta il grave pericolo di un nuovo genocidio del popolo armeno, se le grandi potenze e i governi dell’area non agiranno in modo rapido e adeguato. Se il presidente dell’Azerbaigian, Ilham Alyiev, alla televisione nazionale aizza il popolo contro gli armeni definendoli «cani», sono date le premesse certe per una recrudescenza che sfocerà nel genocidio.

CSI La invita con forza a voler concedere la massima priorità agli strumenti internazionali atti a prevenire un genocidio e a dare immediate disposizioni per l’organizzazione degli urgenti aiuti umanitari. Confidiamo che l’esportazione di materiale bellico, letale o meno, dalla Svizzera verso la coalizione antiarmena venga severamente proibita. CSI incoraggia il Governo svizzero a riconoscere il diritto all’autodeterminazione della popolazione minacciata del Nagorno-Karabakh, come già fece nel caso del Kosovo.

Con l’espressione della mia massima considerazione,

John Eibner


* voci obbligatorie

La petizione è stata firmata da 186 persone.
Commenta l'articolo

Rina Ceppi

26.10.2020 16:46

Spero tanto che molti firmeranno questa petizione. È una questione di solidarietà umana. Specialmente da cristiani non si può rimanere indifferenti di fronte alla sofferenza e all'ingiustizia. Un giorno potrebbe toccare a noi dover dipendere dalla solidarietà di qualcuno.


Sabino Freno

30.10.2020 12:35

Io sono solidale con la pace e giustizia.


Giandomenicomauro mauro

30.10.2020 12:53

Concordo


Lusine Fava

30.10.2020 13:28

speriamo il mondo si svegli prima che sia troppo tardi


Riccardo Raineri

30.10.2020 15:27

Speriamo bene


grazia siggillino

30.10.2020 18:29

🙏🙏 Gesù illumini la mente di questi governanti assetati dal potere affinché torni la pace fra tutti i popoli Amen ♥️🙏🙏


Adriano Pescis

30.10.2020 18:55

È ora di finirla con queste guerre. Da qualsiasi parte del mondo provengano. La Terra, nostro unico e meraviglioso posto in cui vivere - invero per non troppo lungo tempo... - è stufa di subire violenze da parte di piccoli esseri impermanenti e inconsapevoli.


Commento inviato con successo.

Commento inviato con successo; dopo essere stato verificato dall'amministratore sarà pubblicato qui.

Progetto Nagorno-Karabakh